Orchestra Nazionale Sinfonica
dei Conservatori Italiani

Presentazione dell’Orchestra Sinfonica dei Conservatori Italiani (ONCI)

L’orchestra Nazionale Sinfonica dei Conservatori Italiani è un progetto voluto e sostenuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca, con l’obiettivo di far conoscere e promuovere il sistema dell’alta formazione musicale, il suo patrimonio artistico e umano.

L’orchestra è formata dai migliori studenti provenienti dai vari conservatori italiani, selezionati ogni anno mediante procedura concorsuale.

Dopo la selezione, viene tenuto uno stage di formazione orchestrale tenuto dai migliori professionisti del settore e una serie di concerti, che sono occasioni altamente professionalizzanti, grazie ai programmi musicali impegnativi e la direzione di maestri di chiara fama. L’Orchestra, inoltre, svolge una attività di rappresentanza istituzionale nelle ricorrenze nazionali.

Negli ultimi anni ha partecipato nel 2015 al Mittelfest di Udine con un programma dedicato all’anniversario della Grande Guerra con la direzione del m° Giuseppe Grazioli e realizzato una tournée a Trieste e in Serbia, toccando le città di Belgrado e Novi Sad.

Nel 2016 ha tenuto il concerto di premiazione dei Vincitori del Premio Abbado al Teatro Argentina sotto la guida del m° Bruno Aprea e un concerto per il Giubileo della Misericordia presso la basilica di San Paolo fuori le mura, entrambi svolti a Roma.

In formazione cameristica nel 2017 ha partecipato, in occasione della ricorrenza dei 100 anni dall’apparizione della Madonna di Fatima, alla funzione tenuta nella Basilica di Santa Maria Maggiore, alla ricorrenza della Festa del 2 giugno presso l’Ambasciata d’Italia a Vienna e all’inaugurazione del Festival dei due Mondi di Spoleto nel “Don Giovanni” di Mozart diretto da James Conlon.

Tiene regolarmente il concerto di premiazione dei Vincitori del Premio delle Arti e nel 2018 è attesa, tra l’altro, nella Stagione del Teatro Petruzzelli di Bari e al Festival di Ravello.